The End of the F***ing World 2: la videorecensione

di Fabrizio Lucati

The End of the F***ing World 2: la videorecensione

di Fabrizio Lucati
The End of the F***ing World 2 - la videorecensione

The End of the F***ing World 2: la videorecensione

di Fabrizio Lucati
1 minuti di lettura

Gli inglesi hanno un dono: sanno creare prodotti sui teenager intelligenti, divertenti, spensierati e allo stesso tempo veri. Lo fecero con Skins agli inizi degli anni ‘00 di questo secolo, lo stanno facendo adesso con The End of the F***ing World. La serie, disponibile su Netflix, arrivata alla seconda stagione, mantiene lo spirito della prima, racconta con dark humor (sono pur sempre Inglesi) e grande sensibilità la ricerca di un posto nel mondo di due ragazzi, drammatizzando ed estremizzando la narrazione ovviamente, ma riuscendo sempre ad empatizzate con loro. 22 minuti per otto episodi, un minutaggio ridotto rispetto ai prodotti USA, ma tipico della vecchia Europa: meno ma meglio.

La videorecensione di Fabrizio Lucati

di Fabrizio Lucati, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati