Tag: chiara trombetta

Comparativa

Comparativa

Comparativa Credi al sole di marzo e resti di sasso sulla buca di un muro o uno starnuto dabbasso. Ora carne bianca da appartamento grida ai vermi i suoi stornelli (luridi, comici) e una mezza stagione. Davvero non sa quanto temo mentre dico al bicchiere di non temerti affatto, tu ...

Read more
Neologismi

Neologismi

Finestra, specchio, comò, lenzuola, letto. Libro, occhiali, lenti. Attraverso. Due che s’amano fanno una lingua nuova che per poco non assomiglia a quella comune. Miele audace di una menzogna. Quattro metri per quattro di camera. Ecco perché il posto delle virgole in certi casi è di vitale importanza. Sennò si ...

Read more
Sul passato

Sul passato

Sul passato A chiunque sarebbe bastato un uomo giovane, capelli lucidi e scuri, cappotto di lana, sigaretta sempre accesa tra i nodi lisci delle dita. A far da sfondo buttata là dietro, la Notte vera che mai si consuma, strana figlia mezzana di un salmo imprecisato. Ma allora c’ero io, ...

Read more
Interruzione

Interruzione

Interruzione Cavatemi gli occhi, perché non ero indifferente al tintinnio della Bellezza. Ho imbrattato io interi corridoi di carta moschicida per succhiarne un pezzettino che desse scacco all’insonnia. A darmi alla testa fu il rosa maledetto, il colore bugiardo delle mosche carnarie mutate in confetti, gli avanzi del battesimo. Midollo ...

Read more
Al mercato

Al mercato

Al mercato Cancelli occhiate torve serate sgombre palazzine rosse. Metà ottobre ha morso maggio sul collo del brusio, e arriva storta l’oggettività della sera. L’occhio sfatto alle dieci di mattina è la favola di zenzero comprata all’ombra del mercato. Mano generosa se nessuno adesso ascolta dietro le fessure o tra ...

Read more
Evoluzioni a perdere

Evoluzioni a perdere

Evoluzioni a perdere Blu pseudo-cinese squarcia ricordi consunti e stropicciati dalle mani. Porcellana. Invece venuzze sottili, cornici lunari, zigomi lisci scavati all’osso parlano oggi del vago sentimento sfocato delle foto o degli incroci. Né una briciola della speranza antica offerta cruda alle sere di giugno. Le cosce nude di mia ...

Read more

ANALOGIE

Analogie   Quelle occhiaie, dicono, le hai prese dal cassetto di tuo padre o da una vecchia congettura.   Meglio di me, comunque. Che un'estate le ho rubate in coda sulla tangenziale o mentre il cassiere nuotava dritto nella scollatura di una minorenne inglese in fila per la coca cola. ...

Read more

VOGLIO CHE TU MUOIA

Voglio che tu muoia Sotto la doccia vedo spesso cadere la stella che non colsi quand’era tempo, o petali lisci di rosa cadavere nel bouquet di qualche festa brutta dove s’appendevano tutti alla conchiglia cava in fondo all’orecchio e facevano “auguri”. Il polline secco mi strangolava di desideri sopiti durante ...

Read more
SOLSTIZIO

SOLSTIZIO

Solstizio Forse è a maggio che ti ho avuta. un maggio in fiore senza steli. Petali e corolle tutti soli. Ti impigriva l’opaca stretta del sole, ti faceva esangue, santa liquida contro la punta dei coltelli della mia cucina. Resistevi per l’estate. E quando venne ebbi paura, troppo violenta sul ...

Read more
Page 1 of 2 1 2

Carrello

Facebook

Random Choice

In Libreria

Freaks Letter

Iscriviti alla FreaksLetter!

* indicates required
Trattamento Dati *

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.