Sul passato

di Chiara Trombetta

Sul passato

di Chiara Trombetta

Sul passato

di Chiara Trombetta
1 minuti di lettura

Sul passato

A chiunque
sarebbe bastato
un uomo giovane,
capelli lucidi e scuri,
cappotto di lana,
sigaretta sempre accesa
tra i nodi lisci delle dita.
A far da sfondo
buttata là dietro,
la Notte vera
che mai si consuma,
strana figlia mezzana
di un salmo imprecisato.
Ma allora c’ero io,
non un cineasta
o un pittore simbolista.

di Chiara Trombetta, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati