STRADE

di Francesca Ruccolo

STRADE

di Francesca Ruccolo

STRADE

di Francesca Ruccolo
1 minuti di lettura

STRADE

Del rosso tramonto di ieri restano le mie finte gesta sprecate per la mia finta salvezza.
Rimane Baudelaire con i suoi fiori languidi, mi resta tutto l’amore delle donne leggere di Bukowski.
Come loro non cerco soluzioni, ma strade.
Strade piene di fango per sentirmi sporca, pioggia forte che mi tagli il viso.
Ora che niente è come prima,
ora che tutto è uguale a prima, in quelle strade,
sotto la luce di una luna distratta ti cerco per non trovarti più.

di Francesca Ruccolo, all rights reserved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

rave party

Rave party, inutile un nuovo reato

8 minuti di letturaSono sicuramente diversi i profili di criticità che solleva la nuova fattispecie incriminatrice, introdotta con il D.L. n. 162/2022, (art. 5) denominata Invasione

LEGGI TUTTO