“Spenser Confidential”, Netflix arruola il poliziotto Mark Wahlberg

di Fabrizio Grasso

“Spenser Confidential”, Netflix arruola il poliziotto Mark Wahlberg

di Fabrizio Grasso
Spenser Confidential, Netflix arruola il poliziotto Mark Wahlberg

“Spenser Confidential”, Netflix arruola il poliziotto Mark Wahlberg

di Fabrizio Grasso
3 minuti di lettura

Sbirri corrotti, un cartello della droga e politici molto influenti, tutti in combutta”, tre ingredienti classici del genere poliziesco, che rendono Spenser Confidential, ultimo film prodotto da Netflix con protagonista Mark Wahlberg, un discreto concentrato di azione, adrenalina e il giusto tocco di ironia. Accanto al sex symbol ed ex rapper (pochi sanno, ma nei primi Anni ’90 Wahlberg era noto come Marky Mark), ci sono il gigante Winston Duke (Black Panther) e Iliza Shlesinger (Last Comic Standing).

In Spenser Confidential Wahlberg interpreta un ex poliziotto, appena uscito di galera dopo cinque anni di reclusione per aver pestato un suo superiore, il capitano Boylan (Michael Gaston). Appena fuori dal carcere di Boston, pronti ad accoglierlo ci sono il suo amico Henry (Alan Arkin) e l’ex fidanzata psicotica e piuttosto irascibile Cissy Davis (Iliza Shlesinger).

Deciso a rifarsi una vita, Spenser inizia a lavorare nella palestra di Henry come istruttore di boxe (per chi non lo sapesse, Wahblerg ama follemente l’allenamento fisico, basta vedere il suo profilo Instagram per farsi un’idea). Qui aiuta il coinquilino Hawk (Winston Duke), un omone di due metri per più di cento chili, a esercitarsi nel pugilato e ad acquistare un po’ di autostima.

Tra un paio di ripetizioni al bilanciere, un amplesso con l’ex ragazza nei bagni e un gancio destro sul ring, scoprirà che il caso di corruzione nella polizia per cui si batteva quando portava il distintivo non è stato ancora risolto, anzi insabbiato. Per di più, il suo ex capo viene ucciso in un parcheggio con tanti (ma veramente tanti) scuolabus, in quella che ricorda un’esecuzione di stampo mafioso.

Un classico del genere poliziesco, vero, ma condito da una comicità sottile e a tratti irriverente, che prova a dare verve a un film che spesso la perde. Non è ciò che si definirebbe intrigante e coinvolgente, ma Spenser Confidential si presenta come un prodotto confezionato su misura per Wahlberg: tanta azione e fisico scultoreo spesso in mostra.

Decisamente affiatata la coppia di attori, con Winston Duke abile a interpretare la parte di un omone grande e grosso, ma dal cuore tenero (sì, ama i gatti e guai a far loro del male o potreste trovare nuovi disegni sulla vernice delle vostre auto), mpiù affiatato sembra essere il duo formato da Wahlberg e il regista del film, Peter Berg, il cui sodalizio dura ininterrottamente dal 2013. I due hanno collaborato in Lone Survivor, Deepwater – Inferno sull’oceano, Boston – Caccia all’uomo e Red Zone – 22 miglia di fuoco.Non certo dei capolavori indimenticabili, ma in pieno stile americano. Esplosioni, macchine distrutte e sparatorie violente.

In sostanza, Spenser Confidential risulta essere un film discreto, capace di intrattenere quel che basta per arrivare alla fine e scoprire il vero colpevole dei crimini che infestano Boston. In tempi di coronavirus, è un ottimo metodo per ricordarsi di rimanere a casa, sfruttando le potenzialità della tecnologia moderna.

Abbiamo sempre voluto passare le giornate sul divano a guardare Netflix: ora possiamo farlo.

Il trailer ufficiale di Spenser Confidential (2020)

di Fabrizio Grasso, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

AFGHANISTAN-CONFLICT

Afghanistan:
20 anni di disfatta

7 minuti di lettura “Non ci sono possibilità che vediate persone che vengono evacuate dal tetto dell’ambasciata americana in Afghanistan”. Così, durante una conferenza stampa

LEGGI TUTTO