Specialità greche in cucina: i più gustosi “Greek Flavours”

di Brando Amedei

Specialità greche in cucina: i più gustosi “Greek Flavours”

di Brando Amedei

Specialità greche in cucina: i più gustosi “Greek Flavours”

di Brando Amedei
5 minuti di lettura

Specialità greche in cucina. Sapore di mediterraneo

I cibi definiti Greek Flavour, letteralmente “sapore greco”, sono appunto specialità o alimenti pronti tipici o ispirati alle pietanze tradizionali della bellissima regione ellenica.

L’alimentazione Greca è molto sana, ricca di verdura, latticini, pesce e carne, tutti prodotti autoctoni, freschi e digeribili. Si tratta di cucina mediterranea, che ha anche influenzato le popolazioni vicine durante i secoli.

Il pasto odierno prevede l’apertura con antipasti, mezédes o orektiká, seguiti da un piatto unico principale di carne o pesce, solitamente cucinati alla griglia o sulla piastra, in alternativa ad una ricca insalata con formaggi freschi. Per concludere non possono mancare i dolci, cotti al forno o tipici al cucchiaio, serviti con il caffè realizzato alla maniera turca, oppure con liquori come il famosissimo Oùzo al sapore di anice. Immancabile nella cucina greca è l’olio d’oliva, i pomodori, cetrioli, olive e melanzane, formaggi di capra e yogurt.

Sottoli, finger food e salse greche

Tra gli antipasti non mancano i sottoli e sottaceti, che vedono le olive protagoniste e particolarmente salutari, ricche di polifenoli anti radicali liberi e perfette per tenere sotto controllo il colesterolo “cattivo”.

Tra pietanze considerate finger food non possono mancare i tradizionali dolmádes, involtini realizzati con riso o carne tritata, avvolti anche in foglie di vite. Molto deliziosi anche i pitákia, sfogliatine con ripieno di pollo, formaggio e verdure.

Le salse sono presenti durante tutto il pasto, ideali per accompagnare l’antipasto, per intingervi il pane oppure per condire verdure, pesce e carne.

Tra queste si troverà la tradizionale e gustosissima tzatziki realizzata con yogurt, aglio, olio d’oliva e cetrioli. Tra le altre vanno citate la taramosaláta a base di uova di pesce e quella a base di melanzane chiamata melitzanosaláta.

La salsa tzatziki e le sue mille virtù

Tra tutte le salse che caratterizzano i prodotti greek flavour, la più apprezzata è proprio la tzatziki.

Questa, facilissima da preparare in casa in pochi minuti, è ideale da consumare d’estate, perfetta per condire insalatone, pesce e carne alla griglia o alla piastra, ma anche bollito, ottima se spalmata sulle bruschette e sublime per accompagnare cous, chinoa o riso ed insalate di riso.

La salsa si trova anche già pronta nei supermercati più forniti, ma preparandola da soli si avrà la possibilità di dosare a piacere gli ingredienti, specie l’aglio che non è amato da tutti.

L’occorrente comprende yogurt greco, classico o light a scelta, qualche goccia di limone, 1 cetriolo, aglio a vostro gusto, olio d’oliva, sale, erbette come origano e prezzemolo, se vi piace.

Anche in Grecia le dosi variano a seconda delle regioni e del gusto personale ed è solo sperimentando che ognuno capirà meglio come utilizzare gli ingredienti.

La base si realizza emulsionando lo yogurt bianco greco con olio d’oliva, senza esagerare, qualche goccia di limone ed un pizzico di sale. Assaggiare è fondamentale per capire se aggiungere altre dosi di ingredienti. A questo punto, tagliate il cetriolo o a dadini molto piccoli o a striscioline sottili ed aggiungete al composto. La salsa deve avere una consistenza cremosa e non troppo ricca di cetrioli. Adesso procedete a schiacciare lo spicchio d’aglio, ma aggiungetelo poco per volta ed in base al gusto personale, perché per molti potrebbe essere troppo. Mescolate ancora e per concludere aggiungete un pizzico di origano o prezzemolo a piacere.

La salsa si conserva in frigorifero e preparandola qualche ora prima si aromatizzerà molto. Se non la consumerete in giornata, copritela e tenetela al fresco in frigorifero, ma non più di un paio di giorni.

Piatti principali a base di carne

I piatti principali della tradizione greca sono autentici piatti unici, completi e salutari, ottimi da replicare specialmente nella stagione estiva.

I tipi di carne utilizzati sono prevalentemente l’agnello, il maiale, il vitello, sempre uniti a verdure e salse. Le cotture sono alla piastra, allo spiedo ed al forno.

Di influenza turca ed araba è il famoso gyros, pietanza a base di carne di vitello servito con una specie di piadina, pìta e condito con salsa tzatziki, cipolla, pomodorini e venduto spesso anche come street food. Questo piatto ricorda moltissimo il kebab ed è molto gustoso, leggero e piace anche ai bambini, ottimo da replicare a casa.

La pìta è un pane sottile e tondeggiante, simile alle nostre piadine ma senza strutto.

Molto comuni le polpette, condite con salsa di pomodoro come le soutzoukákia, mentre quelle fritte e realizzate con carne e legumi sono chiamate keftédes. I dolmàdes sono invece polpette di carne o riso arrotolate in foglie di vite o verza, accompagnate da una salsa di limone e uova, gustosissime e belle da vedere.

Tra le preparazioni al forno, protagonista vi è uno dei piatti più conosciuti tra le “Greek Flavour” https://www.greekflavours.com/” ossia la moussakà: una specie di “parmigiana siciliana” il cui ingrediente principale sono le melanzane, accompagnate da carne trita in alcune zone della Grecia. Questo delizioso sformato si cuoce in forno ed è composto anche da strati di patate, sugo di pomodoro e besciamella, il tutto aromatizzato con aneto e spezie a piacere.

Pesce e formaggi greci

Il pesce è protagonista delle cene e pranzi greek flavour, ottimo perché a km zero, leggero e nutriente. Viene servito in infiniti modi, tipico piatto di pesce è la taramosalata, realizzato con uova di carpa, (tarama) in salamoia, condite con succo di limone, aglio, cipolle, olive ed olio d’oliva.

La Grecia è un paese dove ancora la pastorizia è fondamentale, la produzione di formaggi è ricchissima di varietà, ed i formaggi sono freschi e stagionati, con caratteristiche diverse per ogni zona.

Il formaggio più conosciuto è indubbiamente la Feta, dalla tipica pasta granulosa e realizzato con latte di capra, protagonista di moltissimi piatti.

L’insalata tipica chiamata khoriátiki salàta, comprende appunto Feta, cipolle fresche, olive, peperoni, cetriolo, pomodoro, insalata verde, origano ed olio d’oliva.

I dolci greci

I dolci tipici della Grecia sono molto dolciastri e realizzati principalmente con pasta fillo, mandorle, pistacchi, miele e confetture. Possono essere cotti al forno oppure fritti.

di Brando Amadei, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati