Quella gente ci faceva paura

di Lucrezia Lenzi

Quella gente ci faceva paura

di Lucrezia Lenzi

Quella gente ci faceva paura

di Lucrezia Lenzi
1 minuti di lettura

Quella gente ci faceva paura,

quella gente nuda,

coperta di strada,

quella gente senza pudore

rideva di noi.

Rideva con risate dissacranti che raschiavano l’anima.

Quella gente ammassata.

I corpi come coppe a contenerne un altro e un altro ancora.

E cento unghie stridevano da un polso solo.

Né donne né uomini,

solo contorni indefiniti di finite speranze.

I lineamenti distorti per l’anima deforme.

 

di Lucrezia Lenziall rights reserved

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

rave party

Rave party, inutile un nuovo reato

8 minuti di letturaSono sicuramente diversi i profili di criticità che solleva la nuova fattispecie incriminatrice, introdotta con il D.L. n. 162/2022, (art. 5) denominata Invasione

LEGGI TUTTO