POESIA – Materna carezza

di Maria Rita Curcio

POESIA – Materna carezza

di Maria Rita Curcio

POESIA – Materna carezza

di Maria Rita Curcio
1 minuti di lettura

Il vento accarezza

la mia pelle

con mano materna

e scompiglia

i miei capelli

aprendo i pesanti battenti

che serrano la grotta dei miei ricordi.

 

Io non oso entrare

anche se un insolito chiarore mi attrae

e mi lascia intravedere

frutti succosi

di giovinezze trascorse

e pene…

pene che non oso ricordare.

 

Mano materna accarezza i miei pensieri:

il vento.

Mi abbandono

a quella tenerezza sconosciuta

mentre sulle mie labbra

trema ancora una canzone

d’amore ribelle.

 

Se morissi all’improvviso

continuerei a cantare.

 

di Maria Rita Curcio All rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati