COLLATERAL BEAUTY

COLLATERAL BEAUTY

COLLATERAL BEAUTY Insceniamo un’esistenza più simile ad un quadro alla Dama con l’ermellino che abbiamo visto a Cracovia o alla morte di Munch negli incubi di Gennaio. Ci lasciamo andare per non tornare m... Leggi tutto...
analogie

ANALOGIE

Analogie   Quelle occhiaie, dicono, le hai prese dal cassetto di tuo padre o da una vecchia congettura.   Meglio di me, comunque. Che un'estate le ho rubate in coda sull... Leggi tutto...
L'ERRORE

L’ERRORE

L'ERRORE Sai difenderti, mi colpisci all'alba quando le mie vene rigonfie intonano l'ultimo canto a Morfeo. Mi scaverai voracemente per trovare radici, ma romperai inconsapevolmente tutti i miei argin... Leggi tutto...
cenere

CENERE E SALE

Cenere e sale È cenere e sale. Nell’asfalto travolto dalle buche la vita emerge in silenzio e si spezza con l’acqua che lava le ossa. È cenere e inutile resistenza poi tutto la pioggia porta via, la p... Leggi tutto...
SCENA MUTA

SCENA MUTA

SCENA MUTA In questa esistenza disordinata in cui la sua iperbole sei tu il mio silenzio ha già spento ogni afflato di coraggio. di Enrichetta Glave, all rights reserved... Leggi tutto...