L'uomo dei cartoni

di Redazione The Freak

L'uomo dei cartoni

di Redazione The Freak

L'uomo dei cartoni

di Redazione The Freak
1 minuti di lettura

Pellegrino
con passo malfermo
trascini i tuoi fagotti di povertà
annodati da spaghi d’indifferenza.
I giudizi di sguardi frettolosi
che mietono, par a scure, il tuo rispetto
caggiono sul tuo volto senza età
come stelle nelle notti agostane.
Suggi l’illusione d’una fugace ricchezza
in un’opaca bottiglia di vino,
in un mozzicone raccattato da terra,
in una pagnotta stantia
gettata dalla gretta coscienza d’un passante.
Col pizzicato suono d’uno scacciapensieri
naufraga la speranza di un’amorevole carezza
mentre una gelida folata di vento
scuote le fronde del tuo animo.
Sotto l’affrescata volta del firmamento
occhi dal tormento mai sopito
strabuzzano al tintinnio d’una moneta,
storie d’amori recisi
si celano
dietro un consunto cappello di paglia,
coperte di sbiaditi cartoni
simili a marosi tra veliero alla deriva
avvolgono dignità
immerse in isole di silenzi.
 
 
Di Maria Flavia Amorelli
All rights reseved
 
Breve nota biografica

Maria Flavia Amorelli ha conseguito lusinghieri riconoscimenti in numerosi Concorsi Letterari Nazionali ed Internazionali tra i quali: 1^ classificata, nella sezione poesia, al I° Concorso Letterario Nazionale di Narrativa e Poesia “The Freak” presso l’Università LUISS (Roma 2012); 2^ classificata, nella sezione poesia, al Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” presso la Pontificia Università Urbaniana (Roma 2010); medaglia d’oro, nella sezione poesia religiosa, alla terza edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Don Luigi Di Liegro”. I pregiosi apprezzamenti, riscossi in diversi Premi Letterari, le hanno permesso la pubblicazione su enciclopedie, dizionari bio-bibliografici, collane dedicate ai Classici della Poesia Italiana e su svariate antologie. Numerose Accademie hanno espresso interesse per i suoi versi, intrisi di vibrante solidarietà, caratterizzati da un’aggettivazione misurata e sapientemente colorita.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati