Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Praga (Repubblica Ceca) – Piazza Venceslao

Piazza Venceslao, luogo di rilevante importanza storica, è una delle maggiori attrazioni turistiche della capitale Ceca. Dopo la Seconda Guerra Mondiale furono costruiti nuovi edifici, tra cui banche, negozi e alberghi, in sostituzione di quelli bombardati nel 1945. La modernità delle strutture più recenti, come questo palazzo di nove piani interamente in vetro e ferro, non contrasta con l’antico splendore della città ma valorizza il progresso urbano.

città

Piazza Vinceslao, Praga (Rep. Ceca)

Praga (Repubblica Ceca) – Teatro Nazionale

La Nuova Scena, edificio teatrale moderno risalente agli anni ottanta è ancora oggi uno dei palazzi più discussi di Praga. La sua forma caratteristica, composta da più di quattromila mattoni di vetro soffiato creati su progetto di Stanislav Libenský, ha trasformato radicalmente l’aspetto neorinascimentale della strada. Sulla sinistra scorgiamo l’antico splendore del Teatro Nazionale, simbolo del patrimonio storico e della ricca tradizione artistica e culturale boema.

 

città

Praga (Repubblica Ceca) – Teatro Nazionale

 

 

Perth (Australia) – St. George Tce

Il gigantesco palazzo di St George Tce si eleva al cielo imponendo il concetto di ricchezza e potere di un paese in forte sviluppo economico, giovane e capace di dominare in un’economia mondiale sempre più altalenante. L’Australia occidentale è in piena fase di sviluppo ma la capitale è attenta a conservare le sue origini olandesi, di cui rimane traccia in alcuni edifici nascosti tra i plessi architettonici di ultima generazione.

 

città

St. George Tce, Perth (Australia)

Colombo (Sri Lanka) – Grande Moschea Rossa Al -Alfar

Colombo, come gran parte delle grandi metropoli mondiali, ospita una grande varietà etnico-culturale. La Moschea Rossa Al-Alfar è una delle costruzioni della città più stupefacenti, con la caratteristica facciata in bricchi rossi e bianchi, tipici dello stile nordafricano, è stata costruita nel 1909 dalla comunità musulmana del quartiere. Questa superlativa capacità di fondere assieme diverse religioni ed etnie costituisce la vera identità di Colombo, fatta di stratificazioni sociali, spesso contrastanti.

città

Grande Moschea Rossa Al -Alfar- Colombo (Sri Lanka) 

 

Parigi (Francia) – Pont de Sully

Questo “doppio ponte” è opera degli ingegneri Paul Vaudrey e Gustave Brosselin. Essi gli hanno conferito un angolo di circa 45º rispetto alle rive così da offrire una splendida vista dell’île Saint-Louis e della cattedrale di Notre Dame. La Nostra Signora, che si erge maestosa sulle rive della Senna, è una delle costruzioni gotiche più celebri del mondo, il vero cuore della capitale francese.

città

Pont de Sully – Parigi (Francia) 

 

Colombo (Sri Lanka) – World Trade Center

Con le sue due torri in vetro, il WTCC, è l’edificio più alto dello Sri Lanka. La sua posizione privilegiata, nel quartiere centrale della città, ha reso questo importante plesso commerciale un punto di riferimento indiscutibile per il business e le aziende. L’infrastruttura ultramoderna è una vera città nella città che sovrasta il centro di un’area caratterizzata dalle più antiche costruzioni coloniali.

città

 World Trade Center – Colombo (Sri Lanka) 

 

di Alessio Petti, all rights reserved

Le “città incartate”: parte II ultima modifica: 2017-09-25T05:33:52+00:00 da Alessio Petti
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

A proposito dell'autore

Alessio Petti, da sempre innamorato dei ritmi del jazz&blues, stregato dall’arte contemporanea, rapito dalle opere di Rembrandt, Manet, Van Gogh, ispirato dalla musica di Vivaldi, De Andre’ ed Ennio Morricone, cresce e sogna di diventare un artista, ed e’ cosi che inizia a muovere i suoi primi passi verso la pittura per poi scoprire la fotografia. Il fascino di scrivere con la luce lo cattura poi definitivamente. Spinto dalla vocazione di diventare un povero e sconosciuto artista squattrinato, lascia il suo lavoro per viaggiare. A Melbourne, partecipa ad alcuni fashion photography workshops di Peter Coulson. Sogna di vedere acquistata una propria opera, anche per pochi spicci, nel mercatino degli artisti ai piedi della maestosa basilica del Sacre Cour de Paris, cosi da potersi sentire consacrato per sempre come “artista”.

Post correlati

Utilizziamo cookie analitici e di profilazione di terze parti per migliorare la tua esperienza di utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi