Kruppa

di Bruna Piacentino

Kruppa

di Bruna Piacentino

Kruppa

di Bruna Piacentino
1 minuti di lettura

Kruppa

Ho visto cerchi di foto e bambini,
dentro ad posto muto e lontano
cresciuto in penombra di stracci e giardini
dipinti su tela dalla Sua mano,

che vivida e svelta scattava il colore
di quel nodo in corda riunito li al centro
con sguardi di intesa creati li dentro
un po’ per lavoro, un po’ per amore.

Ho visto donne e uomini soli
tenersi più stretti appesi all’intesa
sapendo che lingue, origini e ruoli
quel nodo vantava nessuna difesa.

E più differenti e lontani i costumi
usanze, pensieri, racconti e vestiti,
gettavano al centro incuriositi
più l’astio dell’Altro andava in frantumi.

Bastava una foto di un fiore o del mare,
o suoni di un piano e tratti di storia
per scorgere Dio in quel muto sostare
di mani e sorrisi cantanti vittoria

del premio sperato, sentito e cresciuto
di vivere all’ombra di luci soffuse
lontani da bocche e menti chiuse
con l’anima e il cuore di chi lo ha voluto.

 

di Bruna Piacentinoall rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

governo Draghi: un'ammucchiata necessaria

Ammucchiata
necessaria = Draghi

3 minuti di letturaIl governo Draghi oggi sembra un’ammucchiata, persino uscita male. Non c’è dubbio. Capisco infatti la delusione di molti. Di chi voleva discontinuità

LEGGI TUTTO