It, capitolo due – la videorecensione

di Fabrizio Lucati

It, capitolo due – la videorecensione

di Fabrizio Lucati
It, capitolo due - la videorecensione

It, capitolo due – la videorecensione

di Fabrizio Lucati
1 minuti di lettura

Tanta roba da raccontare, Muschietti fa tutto il possibile, ma la durata (il regista si prende 2 ore e 40 minuti) e la mole dei fatti da raccontare si fanno sentire, horror pure, splatter e ansiogeno, IT capitolo due si prende una sufficienza piena.
Il male risorge a Derry quando il regista Andy Muschietti riunisce il Club dei Perdenti – giovani e adulti – con un ritorno a dove tutto ebbe inizio, in “It, capitolo due“.
Il film è il sequel del grande successo di critica e box office del 2017 “It“, sempre firmato da Muschietti, capace di incassare oltre 700 milioni di dollari a livello globale. Ridefinendo e trascendendo il genere, “It” è diventato parte del nostro immaginario collettivo, nonchè il film horror dai più alti incassi di tutti i tempi.

Poiché ogni 27 anni il male torna a manifestarsi nella cittadina di Derry, nel Maine, “It, capitolo due” riunisce i personaggi divenuti adulti, e che da tempo hanno intrapreso strade diverse, a distanza di trent’anni dagli eventi del primo film.

La videorecensione di Fabrizio Lucati

di Fabrizio Lucati, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati