Il favoloso mondo dei Superfluuuo

di Redazione The Freak

Il favoloso mondo dei Superfluuuo

di Redazione The Freak
superfluuuo intervista

Il favoloso mondo dei Superfluuuo

di Redazione The Freak
4 minuti di lettura

“Super-Ep” é l’opera d’esordio dei Superfluuuo.
Una serie di canzoni che suonano in modo talmente fresco che sembrano portarci su un nuovo pianeta, ancora inesplorato. Un luogo dai colori accessi e pieno di animali fantastici.
Oggi cerchiamo, con una breve intervista ai membri della band, di capire cosa si nasconde dietro al progetto.
Le idee, le intenzioni future e l’immaginario che riempiono il mondo sognante di Super-Ep

Da dove nasce il progetto Superfluuuo? Superfluuuo sono amici di una vita o musicisti che si sono incontrati nel corso della carriera?

Superfluuuo non credeva di essere un progetto fin quando non lo è diventato. All’inizio si presentava piuttosto come la campanella della ricreazione, quando Edoardo e Giovanni s’incontravano per dare sfogo a velleità di evasione dalla nebbiosa realtà pomeridiana. A loro si unisce in seguito Teodoro, voce ridondante da tutta la vita nella testa di Edoardo. 

Ascoltando i testi del vostro Ep non si può non immaginare una psichedelia anni ‘60. Allo stesso tempo, ci sono rimandi musicali a periodi successivi come gli anni ‘80. E proprio questo miscuglio di epoche crea un “sound of the future”. Da quale immaginario musicale avete tratto maggiormente ispirazione?

Gli incontri fortuiti con realtà immaginarie ci hanno permesso di creare un ponte tra presente, passato e futuro, in cui il tempo non è altro che la rappresentazione fisica di quanto un pezzo può durare. Per questo motivo è difficile per noi fare una distinzione tra ciò che ci ha effettivamente ispirato o meno. 

Alcuni vostre frasi, soprattutto in Riviera, suonano davvero fantasiose. Provenienti da un sogno al neon pieno di animali colorati. Come funziona il processo creativo dal punto di vista lirico?

Non c’è un vero e proprio processo creativo, Edoardo scrive spesso i pezzi grazie all’adesione a vacanze suburbane che puntualmente riporta alla stesura nel contesto del nostro studio casalingo. O al contrario, nascono prima idee musicali su cui adattiamo in seguito pensieri e parole.

Formiche – Superfluuuo

Ascoltando Super-ep si nota molto la differenza, il forte distacco, rispetto ciò che “va di moda” nella scena indie italiana. É un distacco fortemente voluto? O semplicemente non vi identificate nei temi musicali attuali?

No, non c’è niente in questo progetto che sia voluto o premeditato. Sicuramente non siamo grandi ascoltatori della scena musicale attuale italiana, ma a prescindere da questo ci chiediamo se il ruolo che dovrebbe avere la musica non sia quello di creare sempre contenuti che aiutino l’ascoltatore a evadere dalla canonica realtà quotidiana. A noi viene spontaneo e troviamo interessante parlare di qualcosa che non si può trovare all’interno di qualsiasi telenovela. 

Instagram, o in generale il lato visivo, rappresenta un aspetto molto importante nella vostra presentazione. É un dettaglio che curate molto come band? 

Giovanni ha un paio di mani agitate che si quietano solo su pennelli matite o vettori, questo suo aspetto è servito per creare l’immaginario visivo di Superfluuuo così come lo vedi adesso. 

Potrei sbagliarmi, ma “visivamente” mi sembra di notare dei legami (anche indiretti) con la new-wave di serie animate psichedeliche su Netflix. Mi vengono in mente Adventure Time, la recente Midnight Gospel o anche Rick & Morty. Ci sono opere in altri campi (film, serie o libri) che vi hanno influenzato particolarmente?

Alcune delle serie TV che citi tu sono uscite a posteriori e Superfluuuo e il suo lato visivo erano già decisi. Sicuramente, però, i bambini e i cartoni animati, con la loro capacità semplice di comunicare hanno avuto un ruolo importante in quello che è oggi il progetto. 

superfluuuo intervista
Superfluuuo artwork

Sappiamo tutti che é un periodo particolare, molto difficile, per i concerti. Come pensavate di portare dal vivo il vostro Super-Ep? Avevate delle idee ambiziose in linea con il vostro progetto Instagram?

Formiche è uscita lo stesso giorno in cui si è scoperto il primo caso Covid in Italia, quindi non abbiamo ancora avuto modo di pensarci concretamente; sarebbe comunque bello suonare dal vivo al più presto. 

Cosa possiamo aspettarci dopo Super-Ep? Il progetto Superfluuuo é pronto per un album nel prossimo futuro?

Essendo costantemente su musica nuova, l’idea di un album c’è già. 

La direzione musicale che seguirete in futuro resterà in linea con questo esordio o pensate già che i vostri “sogni futuri” vi porteranno in altre direzioni musicali?

Ogni mattina tutti ci svegliamo con alle spalle sogni e incubi sempre diversi di cui spesso neanche ci si ricorda, per questo motivo, anche non volendo, tutto quello che verrà dopo sarà diverso da tutto quello che c’era prima.

di Stefano Frisenna, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati