Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oggi ci piacciono i numeri, perciò saremo brevi nel presentare. Sappiate soltanto che quello che state per leggere è un’intervista a 1 duo, 2 musicisti, 2 culture, 2 nazioni e 10 corde.

Perché tutto quello che arriva dopo il silenzio è musica.

Raccontateci di voi: nome cognome, data di nascita, residenza, provenienza, stile musicale.

10STRINGS DUO: Alessandro Sabbatini e Georgy Gusev.
Data di nascita: 31/05/2013, giorno del nostro primo concerto a Roma, zona Pantheon.
Residenza: Italia, Roma Capitale, zona Monti, studio in via Panisperna.
Provenienza: Internazionale. 10STRINGS DUO è un unione tra la tecnica espressiva tipicamente russa e la flessibilità artistica originariamente italiana.
Genere musicale: contemporaneo (tango, swing, blues, minimalismo musicale) e classico.

Repertoire. Essendo nati come musicisti professionisti classici, la musica che suonate è rivolta sempre alla clientela del mondo classico? Per i giovani ribelli avete un programma più pop, rock, punk…insomma, moderno?

10STRINGS DUO: Nel XXI. secolo nessun musicista professionista deve concentrarsi solamente su un repertorio classico. Il nostro repertorio consiste maggiormente di trascrizioni personali che abbiamo fatto per i nostri strumenti, cosa che siamo obbligati a fare regolarmente essendo molto rari i duetti composti da chitarra e violoncello. Infatti, il poco repertorio originale da poter suonare insieme si è tradotta immediatamente in voglia di suonare sempre di più un repertorio nuovo che noi tuttora ricerchiamo. Fa un po’ parte della nostra sensibilità di musicisti affrontare anche pagine di musica moderna riuscendo a spaziare dal Tango, lo Swing e il Blues fino alla musica popolare di paesi diversi! Siamo felicissimi che, dopo il nostro ultimo concerto per la “Notte dei musei”, il grandissimo compositore e violoncellista palermitano, Giovanni Sollima, ci abbia gentilmente regalato gli spartiti di quattro suoi pazzeschi brani per chitarra e violoncello che vogliamo registrare già a fine mese. Questi, ad esempio, potranno liberamente rientrare nel repertorio contemporaneo assieme a pezzi scritti appositamente per noi da giovani compositori. Inoltre, dopo un incontro ravvicinato con Tommy Emmanuel abbiamo deciso di dedicarci anche alla trascrizione di brani di questo incredibile chitarrista australiano e, soprattutto, showman. I suoi pezzi calzeranno perfettamente per il nostro duo!

L’idea di base. Cosa volete raccontare con la musica che suonate?

10STRINGS DUO: Attraverso la nostra melodia personale del suono vogliamo raccontare una musica ancora viva, piena di vitalità artistica, forme sonore nuove e impasti timbrici inesplorati!
Anche se il nostro è un “business di intrattenimento” come si usa dire e la musica un’arte completamente astratta, tutto il sudore e tutto l’impegno che ci mettiamo serve per donare un po’ di gioia e bellezza ai nostri ascoltatori. In fondo, in un mondo pieno di guerre e di povertà mondiale, è il minimo che possiamo fare.
E come ha ben detto Tommy Emmanuel: “Our business – is a happiness business. So we (musicians) have to try to make people happy!” …più ‘semplice’ di così!

Concerti imminenti e progetti futuri. Oltre al concerto a Roma il 7 giugno presso la Chiesa di S. Eligio degli Orefici, quali altri progetti sono previsti per il duo fantasticus?

10STRINGS DUO: A Roma ci sentirete ancora il 16 giugno ore 19h all’Accademia Musicale Praeneste (Pzza Bologna, via del Caroccio 14) al OPEN DAY PER ARCHI dove Georgy presenterà i suoi corsi individuali per violoncello, per l’ensemble di archi e tanto altro. Siamo estremamente lieti di annunciare che ci sarà anche la partecipazione straordinaria di Giovanni Sollima che entrambi stimiamo tantissimo non soltanto come musicista ma anche da amico. Insomma, venite ed udite!
Oltre a questo evento pre-estate, avremo modo di suonare di nuovo regolarmente una volta tornati dalle ‘mete concertistiche estive’…plakat-10struni2-bookings_small

Individualità artistica. Nati e cresciuti come musicisti solisti, ognuno affermatosi nel proprio campo musicale, raccontateci in breve della vostra vita musicale da solisti: su cosa lavorate giornalmente, verso che tipo di eventi indirizzate le vostre energie solitamente?

Alessandro: Per quanto mi riguarda ho trovato grandissime risorse dal suonare in duo con G. proprio per alimentare la mia attività solistica. Giornalmente ci attende lo studio dello strumento, e sempre di più prende posto nelle mie attività quotidiane, oltre alle competizioni e alla didattica, il lavoro di trascrizione e di arrangiamento volto alla realizzazione di un repertorio adeguato per il nostro duo.

Georgy: Avendo suonato in tutti i tipi di musica da camera devo dire che il tipo di lavoro che stiamo svolgendo con A. è nuovo anche per me. Infatti, essendo inusuali questo tipo di unioni trovo molto interessante e stimolante l’esperienza maturata con 10STRINGS. In questo esatto momento lavoro al perfezionamento del progetto di violoncello solo intitolato “The New Age of Cello” , composto da brani miei come anche da trascrizioni di brani in perfetto stile minimalistico. In questo programma voglio riassumere tutta la mia esperienza artistica maturata negli ultimi 7 anni…dalle performance improvvisate per strada ai grandi palchi mondiali da concerto, spaziando da un pubblico di amateur di musica fino a musicofili classici. L’idea è quella di creare un “unisex program” facilmente capito e accettato da tutti…
Proprio per questa ragione sono in attiva ricerca di registi, VJ, ballerine per creare dei veri e propri show artistici…e dunque ascolterete non soltanto musica, ma vedrete anche luci, immagini, movimento e tanto altro! E’ una Chiamata alle Arti a 360 gradi, aprendo le porte a numerose forme di collaborazioni esterne!

Dall’Europa alla Cina ed oltre. Come solisti avete fatto e state continuando a fare dei tour, come 10STRINGS DUO, invece, avete intenzione di uscire fuori dal Bel Paese?

10STRINGS DUO: Ovviamente, siamo sempre aperti a proposte interessanti provenienti anche fuori dall’Italia, ma essendo un duo nuovissimo dobbiamo ancora lavorare efficacemente sia sul lato marketing come anche quello manageriale. A lungo termine ci stiamo preparando per un tour in Russia durante il quale rientrerebbe anche un concerto a Mosca al Festival Internazionale “Masters of Music 2015”. Intanto, finché suoniamo ancora in Italia, udite, popolo, udite dal vivo quello che abbiamo da proporvi! (ridono) Vi aspettiamo dunque questo sabato 7 giugno 2014 alle 19h in via di San Eligio 7, Roma Capitale. Turn the music ON!10strings

A cura di Gabriellix.

La foto-copertina ci è stata gentilmente concessa da Roma Liuteria di Mathias Menanteau

Link correlati all’intervista:

GOSHprojects

RomaLiuteria

Chitarrain

ScuolaMusicalePraeneste

INTERVISTA AL 10STRINGS DUO – DIETRO L’ANIMA DI DIECI CORDE ultima modifica: 2014-06-04T10:13:12+00:00 da Gabriellix

Utilizziamo cookie analitici e di profilazione di terze parti per migliorare la tua esperienza di utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi