IL TAO TE CHING E L’ILLUMINAZIONE TERRENA

di Natalina Rossi

IL TAO TE CHING E L’ILLUMINAZIONE TERRENA

di Natalina Rossi

IL TAO TE CHING E L’ILLUMINAZIONE TERRENA

di Natalina Rossi
2 minuti di lettura

Afferriamo tutto. Capiamo poco e niente. Galleggiamo dentro un’informazione vacua senza andare dentro le cose. Che poi mica si può andare dentro le cose senza finire dentro se stessi.

Ci hanno abituati a una volgare manipolazione del consenso, a governanti che sono affaristi e giullari. E noi siamo diventati un po’ clown un po’ surfisti. Sempre sopra certe ideologie indotte con un sorriso fintamente amicale stampato sulla faccia, e un pomodoro rosso sul naso, pronto a essere scagliato addosso al più debole.

Allora io oggi volevo parlarvi di questo libro, che non è solo un libro. E’ l’essenza della filosofia orientale e l’unica strada percorribile per un’armonia interiore.

Il Tao te Ching di Lao Tzu è un contenitore dello spirito. Non accetta manipolazioni. Non si può violare l’ordine della natura, così come quella umana. “Non violentare le cose, o ne sarai violentato” scrive Lao Tzu.

E noi, piccoli esserini immondi, non facciamo altro che costruire mondi artefatti e asfittici. Senza nessuna moderazione esteriore, in preda a speranze e paure illusorie.

Afferriamo tutto senza abbracciare niente. Proiettiamo la nostra frustrazione intima nel mondo esterno con un’aggressività miserabile e media.

Il Tao te Ching è illuminante. L’illuminazione non è un’esperienza del soprannaturale, ma un riconoscimento del reale, una coscienza dentro la visione del circostante.

Viviamo morenti. In preda a un’agonia senza direzioni precise. Inseguiamo desideri blandi che ostacolano la nostra conoscenza interiore. Siamo dei criceti dentro una gabbia con la bandiera tricolore. E pure tutto ‘sto patriottismo, altro non è che l’esternazione spettacolare del predominio delle tenebre e dell’incoscienza.

Allora noi, invece di andarcene in giro a chiacchierare dello stipendio di Rocco Casalino, dovremmo chiuderci dentro una stanza a leggere Lao Tzu, e fermarci prima di strabordare dal cassonetto dei rifiuti.

di Natalina Rossi, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

governo Draghi: un'ammucchiata necessaria

Ammucchiata
necessaria = Draghi

3 minuti di letturaIl governo Draghi oggi sembra un’ammucchiata, persino uscita male. Non c’è dubbio. Capisco infatti la delusione di molti. Di chi voleva discontinuità

LEGGI TUTTO