Ellen Conde: special russian jewels

di Ignazio Mania

Ellen Conde: special russian jewels

di Ignazio Mania

Ellen Conde: special russian jewels

di Ignazio Mania
2 minuti di lettura

Quando il gioiello diventa strumento di celebrazione delle proprie origini, riuscendo a filtrare l’intensa emotività di un artista e la sua storia, allora si trasforma in un indiscusso oggetto di fascino, latore di bellezza e incanto.

È questo il solido sostegno su cui si fonda il neonato brand creato dalla giovane designer russa ELLEN CONDE, marchio che si caratterizza per una raffinata quanto inedita commistione di stili che lega indissolubilmente tradizione ed innovazione.

Il suo obiettivo è quello di far emergere ed esaltare, in una prospettiva rigorosamente cosmopolita, la personalità femminile attraverso creazioni uniche, personali e inimitabili.

L’artista, attingendo dalle proprie radici culturali – imbevute di sapori esotici e suggestioni orientali -, e accostando ad esse linguaggi contrastanti, interpreta la sua personale visione estetica attraverso l’utilizzo delle più esclusive tecniche orafe proprie della tradizione italiana.

La fusione di questi elementi, frutto di un attento studio che trova le sue basi nell’ industrial design e nei delicati procedimenti di modellazione della cera, ha reso possibile la realizzazione di un un equilibrio perfetto che incarna ed esprime al meglio la filosofia del marchio.

Questi gioielli, che fin da subito ricordano i dettagli iconografici e lo sfarzo delle moschee russe, non sono pensati solo come semplici ornamenti, ma come talismani dotati di un forte potere intrinseco che testimonia lo status di autonomia ed emancipazione proprio delle donne contemporanee.

Più precisamente si tratta di monili e manufatti di grande eleganza che racchiudono in se i valori di un territorio lontano e raccontano storie di donne nomadi che, eredi dello spirito illuminato e indipendente della grande imperatrice Caterina II di Russia, viaggiano alla ricerca di se stesse e della propria affermazione.

Ecco che allora la minuziosa ricerca stilistica intrapresa da Ellen Conde si traduce in forme spigolose e aggressive smussate da boules di swarovski, in una ricchezza cromatica che lascia presagire il fascino di avventure oniriche e poetiche.

 a cura di Ignazio Mania All rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Correlati