Elezioni europee, Salvini: “E’ un referendum tra la vita e la morte”

di Giovanni Buccheri

Elezioni europee, Salvini: “E’ un referendum tra la vita e la morte”

di Giovanni Buccheri

Elezioni europee, Salvini: “E’ un referendum tra la vita e la morte”

di Giovanni Buccheri
4 minuti di lettura

Le elezioni europee del 26 maggio rappresentano per la Lega di Matteo Salvini un piatto ghiotto da gustare. Stando agli ultimi sondaggi la Lega dovrebbe superare la soglia del 30% permettendogli di avere una buona rappresentanza nel Parlamento europeo. L’obiettivo è quello di trasporre il cambiamento delle istituzioni, che lo stesso vice premier sta attuando in Italia, in Europa.

Sul sito della Lega troviamo il programma politico del MENL (movimento per un’ Europa delle nazioni e della libertà) suddiviso in sei punti programmatici.

Rispetto del principio di democrazia

Il MENL e i suoi membri basano il loro progetto politico sulla conformità con i principi democratici e con la carta dei diritti fondamentali, rifiutando pertanto qualsiasi affiliazione nel passato o nel presente, nonché qualsiasi connessione o simpatia per qualsiasi progetto autoritario o totalitario.

Sovranità

Il MENL ritiene che la sovranità degli Stati e dei popoli, appoggiandosi alla collaborazione fra le nazioni, sia una soluzione. Rifiuta pertanto qualsiasi politica volta a creare un Super-Stato o qualsiasi modello sovranazionale. L’opposizione a qualsiasi trasferimento della sovranità nazionale a organi sovranazionali e / o istituzioni europee è uno dei principi fondamentali che uniscono il membri del MENL.

Identità

I partiti e i Deputati europei del MENL imperniano la loro alleanza politica sulla conservazione dell’identità dei popoli e delle nazioni d’Europa, in conformità con le caratteristiche specifiche di ogni popolo. Il diritto di controllare e regolare l’immigrazione è conseguentemente un principio fondamentale condiviso dai membri del MENL.

Specificità

I membri del MENL riconoscono che ognuno ha il diritto di difendere i propri modelli economici, sociali, culturali e territoriali specifici e unici in Europa. Il MENL intende tutelare la diversità dei progetti politici dei propri membri.

Libertà

I membri del MENL basano il loro movimento politico sulla difesa delle libertà individuali, ponendo l’accento sull’importanza particolare di proteggere la libertà d’espressione, considerando che attualmente la libertà digitale è sempre più minacciata.

La cultura come base dell’azione politica

Il MENL ritiene che la cultura sia l’essenza stessa di qualsiasi azione politica e che solo una pedagogia sia culturale sia scientifica possa consentire lo sviluppo di una coscienza politica nel cittadino.

Da molte settimane il Ministro dell’interno Matteo Salvini è impegnato con la campagna elettorale da nord a sud. I toni e i messaggi di questa campagna elettorale sono sempre gli stessi. Rendere chiaro e visibile il nemico dell’Europa. L’idea di fondo è quella di difendere il Paese e i suoi interessi da quelli, contrapposti, finanziari e dalle banche. Per questo motivo il leader della Lega utilizza le piazze per attaccare le Istituzioni europee che non rispettano gli interessi del popolo, dei cittadini, anteponendovi la risoluzione dei problemi delle grande finanza. Recuperare i pezzi della sovranità, difendere gli europei, per bloccare il progresso dell’integrazione dell’Europa, che considerano un fallimento totale, sono gli obiettivi che si prefigge aspirando alle poltrone comunitarie.

Non solo piazze ma anche social!

La campagna social della Lega è veramente serrata e punta a sponsorizzare ogni singolo messaggio che il “ capitano” vuol far arrivare ai suoi elettori e non, spendendo migliaia di euro per ogni post che viene pubblicato sui canali social del partito e di Matteo Salvini.

Inoltre, la Lega ha speso circa 5 mila euro per sponsorizzare il gioco a premi “Vinci Salvini”. L’idea è che siano premiati gli utenti che mettono più mi piace ai suoi post o che condividono il contenuto. Parliamoci chiaro, il “vinci Salvini” serve solo per aumentare la visibilità e per raccogliere i dati degli utenti.

Matteo Salvini: E’ un referendum tra la vita e la morte”

Le elezioni europee, per il Vice Premier, rappresentano un vero e proprio referendum sul Governo. Dal 26 maggio potrebbe cambiare anche l’assetto della politica nazionale.

Se venissero confermati i sondaggi, la Lega potrebbe chiedere un rimpasto di Governo, solo allora si aprirebbe una forte crisi. Per adesso, assistiamo quotidianamente ad attacchi interni alla maggioranza: che siano preludio del ritorno alle urne domestiche dopo le elezioni europee?

Ecco i candidati per circoscrizione:

Nord-Ovest

  • Matteo Salvini
  • Heidi Monica Andreina
  • Marco Campomenosi
  • Alessandra Cappellari
  • Marta Casiraghi
  • Dante Cattaneo
  • Angelo Ciocca
  • Gianna Gancia
  • Danilo Lancini
  • Pietro Antonio Marrapodi
  • Laura Molteni
  • Alessandro Panza
  • Vittoria Poggio
  • Cristina Porro
  • Marco Racca
  • Paolo Sammaritani
  • Silvia Sardone
  • Isabella Tovaglieri
  • Stefania Zambelli
  • Marco Zanni

Nord-Est

  • Matteo Salvini
  • Alessandra Basso
  • Mara Bizzotto
  • Paolo Borchia
  • Vallì Cirpiani
  • Rosanna Conte
  • Toni Da Re
  • Marco Dreosto
  • Matteo Gazzini
  • Paola Ghidoni
  • Manuel Ghilardelli
  • Elena Lizzi
  • Emiliano Occhi
  • Gabriele Padovani
  • Ilenia Rento

Centro

  • Matteo Salvini
  • Simona Renata Baldassarre
  • Matteo Adinolfi
  • Jacopo Alberti
  • Leo Bollettini
  • Cinzia Bonfrisco
  • Susanna Ceccardi
  • Mauro Lucentini
  • Stefano Pastorelli
  • Angelo Pavoncello
  • Francesca Peppucci
  • Luisa Regimenti
  • Antonio Maria Rinaldi
  • Maria Veronica Rossi
  • Elena Vizzotto

Sud

  • Matteo Salvini
  • Ilaria Antelmi
  • Daniela Calderano
  • Andrea Caroppo
  • Massimo Casanova
  • Giancarlo Cerrelli
  • Antonello D’Aloisio
  • Elisabetta De Blasis
  • Valentino Grant
  • Antonella Lella
  • Luigi Antonio Petroni
  • Francesca Anastasia Porpiglia
  • Simona Sapignoli
  • Nadia Sgro
  • Vincenzo Sofo
  • Emma Staine
  • Aurelio Tommasetti
  • Lucia Vuolo

Isole

  • Matteo Salvini
  • Francesca Donato
  • Angelo Attaguile
  • Igor Gelarda
  • Maria Concetta Hopps
  • Sonia Pilli
  • Massimiliano Piu
  • Annalisa Tardino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati