Direzione Piemonte: La terra del Bun Beivi

di Fabrizio Spaolonzi

Direzione Piemonte: La terra del Bun Beivi

di Fabrizio Spaolonzi

Direzione Piemonte: La terra del Bun Beivi

di Fabrizio Spaolonzi
1 minuti di lettura

Un calice di vino è capace di sprigionare emozioni e sensazioni uniche, non solo all’olfatto e per il proprio sapore, ma per il gusto stesso della scoperta. La scoperta è quella delle Storie che qui abbiamo raccontato mese dopo mese, parlando di aziende, parlando di vini, ma soprattutto parlando di persone, di terre e di tradizioni.

Ed è per questo che la mia mano sulla tastiera non ha saputo reggere al cuore ed ha iniziato a scrivere questa introduzione ad una nuova rubrica di The Freak in cui approfondirò con voi proprio la mia magnifica terra di vini, di grandi vini, il Piemonte.

Passo a passo tra i vigneti della Langa, del Monferrato e delle altre numerose zone vitivinicole scopriremo questa straordinaria regione, capace di produrre capolavori sottovoce, di creare eccellenze e di proseguire un lavoro attento, curato, pregevole, di generazione in generazione, regalando al mondo personaggi unici e vini maestosi, eleganti e raffinati, vero specchio del nostro essere piemontesi.

Sarà un percorso ricco di interviste, di persone, di voci, di racconti e di vite, dove le famiglie e le imprese sono artefici ed i vini i protagonisti, un faro costante puntato in direzione Piemonte, per far luce sul “mondo vino” che, ça va sans dire…è sempre in fermento!

Iniziamo questo nuovo viaggio insieme cari lettori e cari amici, e non poteva essere diversamente, perché, d’altronde, Ël vin pì bun al’è cul ch’as beiv cun ij amis! (trad. Il vino più buono è quello che si beve con gli amici).

 

di Fabrizio Spaolonzi, all rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati