Digital Innovation Days: la ripartenza passa dal digitale

di Redazione The Freak

Digital Innovation Days: la ripartenza passa dal digitale

di Redazione The Freak

Digital Innovation Days: la ripartenza passa dal digitale

di Redazione The Freak
3 minuti di lettura

Il 29, 30 e 31 ottobre non prendete impegni (ma tanto, dove volete andare?!).

Nuove restrizioni? Coprifuoco? Lockdown?

The Freak ha la soluzione: dedicate questi tre giorni alla vostra formazione sull’innovazione e il digitale.

Scherzi a parte, che quasi non è più il caso, siamo qui per parlavi proprio dei Digital Innovation Days – Online Edition.

Il DDays è uno degli eventi più interessanti che troverete in Italia perché, oggi, di digital e innovazione, ne abbiamo davvero bisogno tutti.

A proposito di cose di cui abbiamo bisogno, ecco il codice sconto dedicato a voi cari lettori di The Freak: Didyou20.

La ripartenza necessaria

Lo slogan dei DDays di quest’anno – Dal lockdown alla ripartenza, scelto mesi fa, è un chiaro riferimento alla speranza, necessaria e imprescindibile, che abbiamo nutrito tutti quando sembrava che l’emergenza Covid-19 stesse affievolendosi.

Ad oggi la situazione sta invece precipitando – ancora non siamo in grado di gestire l’emergenza che sta tornando, com’era prevedibile, a sconvolgere le vite di tutti e mandare in confusione chi deve gestire lo Stato.

Ora lo slogan forse lo scriverei così: Dal lockdown a un altro lockdown.

Ma concentriamoci su qualcosa di bello, come ci invitano a fare le numerose attività del programma dell’evento: nella sala principale si parlerà delle aziende più “virtuose” che, durante la lunga fase di lockdown, hanno tratto vantaggio dalla situazione o hanno dovuto reinventarsi accelerando giocoforza il processo di digitalizzazione. In generale, si cercherà di capire come siano cambiati i trend e le necessità delle imprese, quali misure servano per ripartire e quali insegnamenti vadano tenuti a mente per il futuro.

L’innovazione salverà il mondo

Innovazione e digital non possono essere pensati come elementi salvifici tout court, ci sono settori ancora troppo lontani dalla digitalizzazione, altri che invece non possono prescindere dalla componente fisica.

Ma dove non arriva l’innovazione arriva il dialogo: e la comunicazione tra settori diversi, mindset diversi, approcci diversi, quella sì che può essere salvifica, o quantomeno di conforto.

Il programma ufficiale della due giorni del più importante appuntamento italiano sui temi dell’innovazione e del digitale sarà costellato di autorevoli testimonianze di esperti provenienti dagli ambiti e i background più disparati.

L’intera giornata del 31 ottobre è riservata al Tavolo Giovani #Digital “L’innovazione e la digitalizzazione per il rilancio del sistema economico” organizzato dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Un’iniziativa completamente gratuita, dedicata alle startup, pilastri del rilancio economico post pandemia.

Dimmi di più

Volete più dettagli sul palinsesto dei Digital Innovation Days Italy 2020 e informazioni su come prenotare il vostro posto?

Cliccate qui e scegliete le vostre sale preferite (e non scordate il codice sconto!).

Nel frattempo, vi ricordiamo che l’edizione 2020 del Digital Innovation Days Italy prevede una sala principale, nella quale i professionisti del settore porteranno la propria preziosa testimonianza sui cambiamenti digitali messi in atto a causa del lungo periodo di lockdown. L’appuntamento è dalle 9.30 alle 18.30 delle giornate del 29-30 ottobre.

Oltre alla sala plenaria principale, saranno allestite sale verticali, dalle 14.00 alle 18.30 del 29-30 ottobre, nelle quali sarà possibile declinare il tema del digitale in specifici Case Study settoriali.

Ci vediamo lì!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

AFGHANISTAN-CONFLICT

Afghanistan:
20 anni di disfatta

7 minuti di lettura “Non ci sono possibilità che vediate persone che vengono evacuate dal tetto dell’ambasciata americana in Afghanistan”. Così, durante una conferenza stampa

LEGGI TUTTO