Dedicata a…

di Maria Rita Curcio

Dedicata a…

di Maria Rita Curcio

Dedicata a…

di Maria Rita Curcio
1 minuti di lettura

Quando tu sarai vecchio

ricorderai i versi che io scrivevo.

Avrai le spalle curve

le mani stanche

per aver tanto faticato.

Avrai attorno i tuoi figli

i germogli della tua vita al tramonto.

Io sarò molto lontana

e nessuna lunghissima strada

potrà mai condurti a me.

Allora capirai che anche in primavera

le nuvole sono scure in cielo

e che in primavera i temporali

sono più tristi.

Ma sarà tardi

perché la mia adolescenza sarà sfiorita

perché i fiori

una volta sola danno essenza

e se mi chiamerai sarò lontana.

 

di Maria Rita Curcio All rights reserved

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati