Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
3

Come una madre in grembo di legno,
di sogni e visioni
d’incanto entusiasta, vite da scrivere
così ti ricordo:
dietro alte colline e sommi pilastri, stelle polari
nelle notti di panico.

Ai seni avvinghiato
l’anelito giovane e frutto immaturo
illusi pianti di gioia
e corse nei viali,
così mi svezzi al mondo,
saggia mi lasci,
sciogli le tempie, più tiepide le arterie del cuore.

Taglio quel poco che ancora
inspiegabilmente a te mi lega.
Vado e mordo il mondo.
Un giorno, magari, ritorno.

di Bruna Piacentino, all rights reserved

Cordoni d’addio ultima modifica: 2017-09-05T06:25:27+00:00 da Bruna Piacentino
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
3

A proposito dell'autore

"Laureata in Psicologia Sociale, del Lavoro e delle Organizzazioni, sono un'appassionata di lettura e scrittura poetica, saggistica e riflessiva. Collezionando scritti personali dall'età di 8 anni, riscopro la bellezza e la capacità nell'arte poetica e nella scrittura in più occasioni: partecipando e vincendo il concorso letterario "Movimento per la Vita", e durante la stesura delle due tesi di laurea. Uno scritto poetico non è solo uno sfogo personale, uno scatto emotivo bisognoso di apparire nella sua unicità. Una poesia non è figlia del proprio scrittore, ma della meraviglie che egli vede nell'umanità che lo circonda, negli occhi di quei lettori che, riflettendosi in una parola, trovano e danno un senso a un'espressione emotiva. Le poesie non si leggono, si riconoscono."

Post correlati

Utilizziamo cookie analitici e di profilazione di terze parti per migliorare la tua esperienza di utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi