Cenere e sale

di Pietro Maria Sabella

Cenere e sale

di Pietro Maria Sabella

Cenere e sale

di Pietro Maria Sabella
1 minuti di lettura

È cenere e sale.

Nell’asfalto travolto dalle buche

la vita emerge in silenzio

e si spezza con l’acqua che lava

le ossa.

 

È cenere e inutile resistenza

poi tutto la pioggia porta via,

la passione

in un tombino

e l’anima nel congelatore.

 

02/10/2011

 

Pietro Maria Sabella

All rights reserved

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati