senza voce

Senza voce

Senza voce Con un punto interrogativo sulla bocca mi chiedi il silenzio che le mie labbra stringono. Come dirti che non riuscirai a vedere il mare che mi attraversa? Come darti il sostrato della parola m... Leggi tutto...

Lettere e ceneri

Lettere e ceneri Dove ti allontani, mia bella, che nelle parole d'incanto mi affoghi, che nei toni di un libro mi canti melodiosa. Dove corri? Manchi, gemma di grano, manchi! Cuccia del cuore in tu... Leggi tutto...

Comparativa

Comparativa Credi al sole di marzo e resti di sasso sulla buca di un muro o uno starnuto dabbasso. Ora carne bianca da appartamento grida ai vermi i suoi stornelli (luridi, comici) e una mezza sta... Leggi tutto...

La tua canzone

La tua canzone Ascolto questa canzone che mi dà la dimensione di te ascolto questa canzone che non passa in radio mai né di inverno né d'estate solo oggi solo per quattro o cinque minuti non di più i... Leggi tutto...

Epifania

Epifania Non userò parola per dirti i miei silenzi. Fuggirò il tuo sguardo per celarti il colore delle parole che convulsamente si muovono nella mia gola. Seppellirò l’inchiostro dei miei cassetti e i... Leggi tutto...
Quanto vale

Quanto vale

Tieniti stretto quel pugno di sabbia, la pace di un richiamo dal mare, come fa quel ricciolo biondo, artista di terra che volgendosi al padre ignora il tremore e i frastuoni lontani code di auto e nodi ai... Leggi tutto...

L’autunno di Serafina

L’AUTUNNO DI SERAFINA Vedrai, Serafina tra le persiane malchiuse di palazzi cementati, tra i lerci chiostri di spazi consueti un reliquiario discorrere di ricordi nell’ora del dì più attesa: non è che un ... Leggi tutto...

IECUR FICATUM

IECUR FICATUM Lontani, i pensieri più non si possiedono. Più non l'anima percepisce il riflesso del peso che s'affonda di in là, in là perisce. Col mare a incontrarsi: più in là, più in là. Più oltr... Leggi tutto...