Sguardi in letargo

Chiamarvi con gli occhi non è possibile, macchine e ingranaggi fissi sul piatto a tavola, vi cerco la Vita, dove siete? Dove andate girovagando, mentre urlo il silenzio mentre piango un sorriso e commuo... Leggi tutto...

Su fili di rame

Su fili di rame La rugiada si regge a braccia conserte scrutando il pallore d'incerte betulle. Osserva le luci, sospette di ombre di verde e di rame, finzioni realtà atti teatrali di amabili lenti, f... Leggi tutto...

Liberazione

Liberazione Ho lasciato agli armadi gli abiti da scena, quelli che addosso stanno poco, per il tempo dell'apparizione. Ho lasciato alla Misericordia memorie, di bocche affamate a succhiarmi la vita l... Leggi tutto...

Intramontabile

Intramontabile Se non fosse per questo tempo insensibile che asciuga le attese e le scansioni immaginarie, ti direi che esiste un posto di perenne grazia dietro quell'assurda fossetta che ti buca la guanc... Leggi tutto...

Gòlgota

Gòlgota Quante volte, Morte, mi hai chiesto la vita da quando ho scelto di guardarti? Quante volte, mi hai spezzato il fiato e le ginocchia, lasciato nel dolore muto. Hai ferito la verginit... Leggi tutto...

Quanto le devo

Quanto le devo Può non comprendere la mia riconoscenza ma mi fido di lei, quando mi avanza di fronte al dirupo, quando mi adagia sul terreno, quando mi ripara dal tremore. Sono una foglia vagante di... Leggi tutto...

Incarnazione

Incarnazione E' pianto raggrumito l'inchiostro della mia penna. Non giudicarmi, amico, non guardarmi come si fa a chi deve crescere o guarire. E' amore la parola che si fa carne tra le mie mani. E' ... Leggi tutto...

Scegli

Scegli Ho esitato, ad ogni calare notturno, nei vicoli stretti e spalle al muro, col groppo alla gola e mani legate, le labbra serrate di turbe marine, la figlia di sempre degli uragani la prediletta. ... Leggi tutto...