UNA DOMENICA MATTINA

UNA DOMENICA MATTINA Libera dall’assurdo sperimentare dei sensi l’Effimero mi turba più del dolore. A me piace la parte dei codardi ed oggi esisto per ciò che non sono. di Enrichetta Glave, all righ... Leggi tutto...

IL SACRIFICIO

Il sacrificio Inventa per me piccoli universi d'oblio a frequenza costante, dove la vertigine abusi di me. Sono stanca di iridi consunte nei giorni lunghi e in quelli corti, nei giorni pari e in quelli ... Leggi tutto...
grano

SOLSTIZIO

Solstizio Forse è a maggio che ti ho avuta. un maggio in fiore senza steli. Petali e corolle tutti soli. Ti impigriva l’opaca stretta del sole, ti faceva esangue, santa liquida contro la punta d... Leggi tutto...

COS’È LA POESIA?

Me lo chiedono spesso. Dovremmo chiedercelo ancora di più. Tutti. Che cos'è la poesia? Se sappiamo vedere, se impariamo a guardare attorno a noi, quello che ci circonda nell'oggi, tutto è poesia: l'amore di due... Leggi tutto...

CON ME

CON ME Con me la notte sarà la cosa meno buia che ti potrà capitare. Soffrirai di vertigini per i miei abissi, ti capiterà di caderci dentro e di farti male. Forse sbatterai contro le mie antiche muraglie, ... Leggi tutto...

RISVEGLIO

RISVEGLIO Nell'imminente abbaglio di un giorno svogliato il tuo rossore ottunde gli angoli del mio cielo di pietra. (Istanbul, Giugno 2010) https://www.youtube.com/watch?v=aFwZDNsG-Os di Enrichetta... Leggi tutto...

PRIME PROIEZIONI

PRIME PROIEZIONI Allo specchio Gennaio si vedeva mite colpo di palpebra o ferita sull’increspatura del calendario fresco di stampa. Gennaio dimentica che l’anima è un morbo che non si consuma imbevut... Leggi tutto...

COME TE

COME TE Mi sveglio ancora con le paure che graffiano i polsi e lasciano segni, mi sveglio ancora con il sapore di cenere, mi sveglio ancora. Sono come te, alcune notti sono piena, altre a metà e altre anco... Leggi tutto...