Trappole e parole

Trappole e parole Vivere come mira nel buco di una tazza da ingollare. Avidamente vivere come l’acciarino secco e del mare, incrostato suono adula dietro a quel monte una cartolina nel vuoto che di st... Leggi tutto...

Nunc

Nunc Allo strapiombo di tutti i tumulti, che sfiatano in fretta di furia piú secca, la gola e occhi arsi e deserti quale speranza, se volgi al domani? Quale la via, le luci di casa? Sosta un momento ... Leggi tutto...

Sguardi in letargo

Chiamarvi con gli occhi non è possibile, macchine e ingranaggi fissi sul piatto a tavola, vi cerco la Vita, dove siete? Dove andate girovagando, mentre urlo il silenzio mentre piango un sorriso e commuo... Leggi tutto...

Su fili di rame

Su fili di rame La rugiada si regge a braccia conserte scrutando il pallore d'incerte betulle. Osserva le luci, sospette di ombre di verde e di rame, finzioni realtà atti teatrali di amabili lenti, f... Leggi tutto...

Liberazione

Liberazione Ho lasciato agli armadi gli abiti da scena, quelli che addosso stanno poco, per il tempo dell'apparizione. Ho lasciato alla Misericordia memorie, di bocche affamate a succhiarmi la vita l... Leggi tutto...

Intramontabile

Intramontabile Se non fosse per questo tempo insensibile che asciuga le attese e le scansioni immaginarie, ti direi che esiste un posto di perenne grazia dietro quell'assurda fossetta che ti buca la guanc... Leggi tutto...

Gòlgota

Gòlgota Quante volte, Morte, mi hai chiesto la vita da quando ho scelto di guardarti? Quante volte, mi hai spezzato il fiato e le ginocchia, lasciato nel dolore muto. Hai ferito la verginit... Leggi tutto...

Quanto le devo

Quanto le devo Può non comprendere la mia riconoscenza ma mi fido di lei, quando mi avanza di fronte al dirupo, quando mi adagia sul terreno, quando mi ripara dal tremore. Sono una foglia vagante di... Leggi tutto...