Casa Editrice

The Freak Editori: la cultura come strumento di collegamento

La casa editrice The Freak Editori nasce a Roma nel Gennaio 2016, grazie a dieci giovani amici che decidono di tramutare l’esperienza maturata con l’associazione culturale The Freak in una vera e propria attività di impresa.

Consapevoli di impegnare le proprie forze in uno tra i settori produttivi più complessi che ci sia, i componenti di The Freak Editori hanno voluto investire sulla cultura e sulla conoscenza, quali strumenti di crescita e benessere sociale. Promuovendo un pensiero critico e laico, ma anche leggero, sia all’interno della piattaforma www.thefreak.it – a breve Periodico Registrato presso il Tribunale di Roma -, che mediante la pubblicazione di opere a stampa.

The Freak Editori intende la cultura come collegamento, un ponte, tra mondi o modi di vivere spesso lontani, opposti, che con il dialogo possano conoscersi meglio, misurarsi e, perché no, comprendersi. Da qui è nata l’idea di chiamare le collane che, una dopo l’altra, sono venute alla luce, con nomi di antiche città del Mediterraneo, mare che più di tutti unisce e separa, e che ha visto nascere e svilupparsi la società in cui viviamo.

Le collane della casa editrice The Freak

La prima a nascere è Hybla, dedicata alla poesia: il nome di questa città siciliana, che neppure gli archeologi sanno ben collocare, non può non rimandare a quel passato mitico, quasi onirico, che si è sempre alimentato di poesia e sogno. E con Limarubra, ossia Confini nella notte, raccolta del giovane pescarese Fabio Masci, The Freak editori ha realizzato la sua prima pubblicazione, che tra i tanti riconoscimenti annovera la vittoria del Primo premio del VI Concorso internazionale di Narrativa e Poesia Gabriele d’Annunzio 2016. L’alto numero delle vendite ha portato a diverse ristampe dell’opera, e il successo non si è mai arrestato.

È, poi, la volta di Carthago, città distrutta e ricostruita più volte, dai molti volti, come la prosa narrativa, che in essa trova posto. E Goffredo Bartocci, psichiatra transculturale, è l’autore di Visioni Apocrife, che apre la collana: racconti che in un’atmosfera da sogno indagano i misteri dell’animo umano, capace di creare deliri e visioni, in un intreccio che si presta all’analisi scientifica, ma anche alla spontaneità del racconto. In breve tempo si sono aggiunte anche La Casa in Crimeadi Olga Fotino, che ha composto un romanzo epico sulla storia novecentesca di una dei territori più difficili e contraddittori fra est e ovest d’Europa. Sabbie Mobili, storie di legalità e illegalità raccontate tra quattro giovani studenti universitari e che hanno fatto il giro di decine di scuole in tutta Italia.

Infine, Palmyra: è la città siriana oggi tristemente teatro di guerra e devastazione, quella scelta per rappresentare i classici, e la nuova vita che The Freak editori vuol dare loro con la loro riedizione, affidata alla cura di giovani studiosi delle università italiane. Il primo, Peppe Leonardo Gallato, ci consegna un Pirandello in siciliano di rara bellezza: ‘U ciclopu, traduzione fatta dallo scrittore agrigentino di un antico dramma di Euripide, con Introduzione e Commento utili alla comprensione e alla riscoperta di questo dramma, e con la prima traduzione italiana del testo dialettale, che permette a tutti di misurarsi con un’opera così ricca e così poco conosciuta. Il secondo, Gildo Matera, grazie all’opera di riedizione del figlio, Davide Matera, ci porta nel mito e nella leggenda della storia normanna in Sicilia, con Il Sogno di Guglielmo, nata come vera e propria piece teatrale.

Valori e impegno

The Freak editori si impegna a valutare le opere destinate alla pubblicazione tenendo presente il loro potenziale qualitativo, il loro effetto sul mercato delle vendite e la carica innovativa che possano portare con sé: per questo accompagna l’opera e il suo autore, in un percorso che va dalla selezione dell’opera, alla veste grafica del volume, alla correzione di bozze ed editing, passando per eventuali consigli strutturali e per tutti i dettagli che una pubblicazione editoriale presenta. Il tutto, con un contratto editoriale conveniente e assolutamente rispettoso dell’autore e dei suoi diritti.

Tutte le opere e i prodotti editoriali a marchio The Freak Editori sono realizzati con l’aiuto di giovani grafici ed esperti tipografi, che oltre al lavoro pratico sposano le linee direttive della Casa editrice: la consapevolezza di fare di un prodotto cartaceo un’opera d’arte semplice e maneggevole e di rinchiudere, in essa, una visione del mondo fresca, dinamica, senza tempo.

Color Fest 9

Color Fest 9:
edizione da record

Color Fest 9. Entertainment is business, scrive qualcuno sui cartelloni pubblicitari di Roma a Valle Giulia. Entertainment is business, a ricordare forte, con prepotenza, un anno

LEGGI TUTTO