metro

Metro A

Metro A In questo sottile cunicolo di terra sei faccia che ho atteso e sguardi che ho perso, non ti sono distante ma di cercarti non ho voglia sicura di averti legato all’umanità di cui non conosco il ... Leggi tutto...
spazio bianco

Spazio bianco

Spazio bianco Questo affannoso agitarsi di sentimenti interrotti mi ha già spinto a cercarti tra i gialli lampioni seppelliti dalla nebbia, tra le distese di travertino consumate dai dubbi. E s... Leggi tutto...

Un giorno qualunque

Un giorno qualunque Nel ceruleo accordo di un giorno qualunque tu eri con me mentre scrivevo di facce nuove e disegnavo sogni più alti di me. Non è che un milione di ritardi il mio cercarti altrove per q... Leggi tutto...
COLLATERAL BEAUTY

COLLATERAL BEAUTY

COLLATERAL BEAUTY Insceniamo un’esistenza più simile ad un quadro alla Dama con l’ermellino che abbiamo visto a Cracovia o alla morte di Munch negli incubi di Gennaio. Ci lasciamo andare per non tornare m... Leggi tutto...
SCENA MUTA

SCENA MUTA

SCENA MUTA In questa esistenza disordinata in cui la sua iperbole sei tu il mio silenzio ha già spento ogni afflato di coraggio. di Enrichetta Glave, all rights reserved... Leggi tutto...

UNA DOMENICA MATTINA

UNA DOMENICA MATTINA Libera dall’assurdo sperimentare dei sensi l’Effimero mi turba più del dolore. A me piace la parte dei codardi ed oggi esisto per ciò che non sono. di Enrichetta Glave, all righ... Leggi tutto...

RISVEGLIO

RISVEGLIO Nell'imminente abbaglio di un giorno svogliato il tuo rossore ottunde gli angoli del mio cielo di pietra. (Istanbul, Giugno 2010) di Enrichetta Glave, all rights reserved... Leggi tutto...