Quanto le devo

Quanto le devo Può non comprendere la mia riconoscenza ma mi fido di lei, quando mi avanza di fronte al dirupo, quando mi adagia sul terreno, quando mi ripara dal tremore. Sono una foglia vagante di... Leggi tutto...

Scegli

Scegli Ho esitato, ad ogni calare notturno, nei vicoli stretti e spalle al muro, col groppo alla gola e mani legate, le labbra serrate di turbe marine, la figlia di sempre degli uragani la prediletta. ... Leggi tutto...

Lettere e ceneri

Lettere e ceneri Dove ti allontani, mia bella, che nelle parole d'incanto mi affoghi, che nei toni di un libro mi canti melodiosa. Dove corri? Manchi, gemma di grano, manchi! Cuccia del cuore in tu... Leggi tutto...
Quanto vale

Quanto vale

Tieniti stretto quel pugno di sabbia, la pace di un richiamo dal mare, come fa quel ricciolo biondo, artista di terra che volgendosi al padre ignora il tremore e i frastuoni lontani code di auto e nodi ai... Leggi tutto...
occhi

L’amore negli occhi

Credo che questo verde incanto sia il posto giusto perché possa sfogliarmi il libro delle nuove scoperte, dei pensieri più occulti. Si può cullare un'anima guardandola, come fai all'altare delle tue gi... Leggi tutto...
grazia

Lieve di grazia

Scovami zitta sul fondo del viale, di freddo e di foglie sola e morente, dal ciglio del fuoco calante serale, al seno del sole neonato d'Oriente. Fermati il passo, lieve e gentile, porgimi ferma e cortes... Leggi tutto...
addio

Cordoni d’addio

Come una madre in grembo di legno, di sogni e visioni d'incanto entusiasta, vite da scrivere così ti ricordo: dietro alte colline e sommi pilastri, stelle polari nelle notti di panico. Ai seni avvinghia... Leggi tutto...
torre

Le vele alla Torre

Tanto ti ho odiata, offesa nel cuore per quelle speranze assopite, per quelle vedute ristrette di mare e di sabbia ammutolite. Tanto parlavi di sale e libeccio, che bella e superba danzavi tra i ricci ... Leggi tutto...