grazia

Lieve di grazia

Scovami zitta sul fondo del viale, di freddo e di foglie sola e morente, dal ciglio del fuoco calante serale, al seno del sole neonato d'Oriente. Fermati il passo, lieve e gentile, porgimi ferma e cortes... Leggi tutto...
addio

Cordoni d’addio

Come una madre in grembo di legno, di sogni e visioni d'incanto entusiasta, vite da scrivere così ti ricordo: dietro alte colline e sommi pilastri, stelle polari nelle notti di panico. Ai seni avvinghia... Leggi tutto...
torre

Le vele alla Torre

Tanto ti ho odiata, offesa nel cuore per quelle speranze assopite, per quelle vedute ristrette di mare e di sabbia ammutolite. Tanto parlavi di sale e libeccio, che bella e superba danzavi tra i ricci ... Leggi tutto...