ALTAROMA 2012 – Il lato democratico dell’Alta moda

di Redazione The Freak

ALTAROMA 2012 – Il lato democratico dell’Alta moda

di Redazione The Freak

ALTAROMA 2012 – Il lato democratico dell’Alta moda

di Redazione The Freak
4 minuti di lettura

Di Dario Bentivegna

www.dbstyle-thestylist.blogspot.com

Se pensate che il mondo dell’AltaModa sia un mondo riservato a pochi eccon una serie di inizative aperte a tutti e gratuite nell’ambito dell’edizione di AltaRoma dal 27 al 31 gennaio 2012.

Anche in quest’edizione di AltaRoma non poteva mancare A.I. Artisanal Intelligence, una serie di eventi che completano il panorama ‘fashion’della capitale, mettendo in luce l’artigianalita’ di tanti designer che non sfilano in passerella ma la cui abilita’ e creativita’ e’ di pari livello ai nomi sotto i riflettori del Complesso di S.Spirito in Sassia. Inoltre A.I. permette al visitatore non solo di scoprire artigiani e artisti nuovi e non ma anche di trovarsi in location suggestive ed inaspettate.Ricordo ancora con vividezza il piacere di camminare tra i vicoli del Ghetto lo scorso luglio alla scoperta di nuovi designer e installazioni che legavano moda ed arte in gallerie d’arte storiche del quartiere.

Il programma di quest’anno non e’ da meno con gli eventi A.I. Gallery che legano moda, arte e design e A.I. Fair che vedra’ coinvolti designer, artigiani ed artisti del fatto a mano.

 

Ecco di seguito gli eventi in programma:


A.I. Gallery
Da un’idea di Clara Tosi Pamphili
Coordinamento e cura di Alessio de Navasques

L’origine della trama

Installazione visiva e sonora di Davide Orlandi Dormino

Sabato 28 Gennaio 2012 – dalle 11.00 alle 20.00

GALLERIA MUGA_multimedia gallery – via Giulia, 108/109

L’installazione-scultura di Davide Dormino parte dallo schema di un ricamo, rendendolo archetipo del gesto artistico contemporaneo. Dagli spazi della galleria Muga di via Giulia scelta come simbolo di una nuova Roma rinascimentale l’opera arriva a toccare la strada, seguendo il flusso spontaneo di un’energia incontrollabile. E’ anarchia creativa che “ senza regole “ si rigenera continuamente. I suoni composti da Diego Buongiorno accompagnano l’intervento di Dormino. Buongiorno ha elaborato per questa occasione la vera musica dell’origine dell’universo, registrata dallo scienziato John G. Cramer, professore di Fisica all’Università  di Washington di Seattle.

Inedito: Carol Christian Poell

MOTELSALIERI presenta una selezione di capolavori del designer austriaco

Domenica 29 Gennaio 2012 – dalle 16.00 alle 21.00

MOTEL SALIERI – via Giovanni Lanza 162

Motelsalieri, galleria, store concettuale e multiprogetto ospita la nuova collezione dello stilista austriaco Carol Christian Poell. Autore di una ricerca sulle forme e sui tessuti, di abiti costruiti uno ad uno, con tagli sartoriali, ma contemporanei, colto e rigoroso, Poell  difficilmente inquadrabile nel solo contesto della moda e del fashion system. È artista e designer, con una vocazione forte alla manualità . Negli spazi di Motelsalieri ha trovato il suo habitat più naturale: un’ inconsueta unione di abiti, accessori arte e musica, un contesto realmente contemporano, sfaccettato, internazionale.

BOMBA 41 presenta THE DIAMOND PATTERN

Ora et labora – invito a cucire.

Aspetti meditativi del fare e dell’operare artistico

Lunedì 30 Gennaio 2012 – dalle 16.00 alle 21.00

BOMBA 41- via dell’oca, 39

The Diamond Pattern è l’evento proposto da BOMBA41, store galleria nato come evoluzione naturale e frutto di una misteriosa dinamicità  dallo storico spazio romano di Cristina Bomba. Caterina Nelli, Julia Frommel ed Emlliano Maggi, le tre menti creative di BOMBA41, cuciono e invitano il pubblico a cucire, in un atto creativo comune, per creare un tessuto unico, simbolo del ciclo della vita che si compie. I frammenti di questo mosaico di stoffa, il diamond pattern che da il titolo alla perfromance, sono quelli raccolti in trent’anni di creazioni, collezioni e pezzi unici da Cristina Bomba. Saranno esposte, in anteprima, le collezioni primavera estate, realizzate con i tessuti provenienti dall’Uzbekistan e il Giappone: pezzi unici o in serie limitata, in cui grande attenzione. E’ dedicata tanto al design quanto ai dettagli delle rifiniture.

A.I. FAIR 2012
Da un’ idea di Clara Tosi Pamphili
Coordinamento e cura di Alessio de Navasques
In collaborazione con Ornella Cicchetti

La Fiera delle Vanità  Artigiane

Artisanal intelligence designers and collections

Ingresso Libero

Domenica 29 Gennaio 2012 – dalle 11.00 alle 22.00

Tempio di Adriano, Piazza di Pietra

Nata nel luglio 2011, come evoluzione naturale del progetto A.I (Artisanal Intelligence) – già  articolato

attraverso un blog, un magazine e una serie di eventi dedicati al connubio tra fashion design, artigianato e arte contemporanea – A.I. Fair è stata la “mercatoâ”, A.I. Fair ha dato voce all’espressione contemporanea del Made in Italy: una nuova idea di lusso, in cui storia, contemporaneità  e cultura del fatto a mano s’incontrano. Nel 2012 A.I. Fair è  il luogo dove lavorano le intelligenze artigianali. Il Tempio di Adriano diventa una fabbrica, il quartier generale della nuova filosofia creativa che costruisce il lavoro del futuro, un grande laboratorio da dove escono pezzi unici, frutto della creatività  più attuale.

Designer, artisti e artigiani mostreranno i loro prodotti: moda, design, fotografia, editoria, ma anche food racconteranno un sistema che non conosce limiti espressivi e che sa rispondere alla crisi inventando altro. A.I. E’  l’ente  che guida gli artigiani, li stimola e li incoraggia: una voce fuori campo inciterà  designer e artisti a produrre esclusivamente per soddisfare la propria creatività , sfidando tutte le logiche di produzione. Per A.I. la recessione non è crisi intellettuale, ma spinta a rigenerarsi. Parte fondamentale dell’allestimento, nel piano superiore, saranno i costumi di film italiani di fantascienza.

Lungometraggi in cui il futuro è comunque umanizzato e gestito con quello spirito di improvvisazione tipico del Made in Italy.

 

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Gaza

Gaza:
l’ultimo conflitto

6 minuti di letturaDopo giorni di intensi scontri e bombardamenti, sembra che il cessate il fuoco raggiunto fra Hamas, l’organizzazione terroristica palestinese, ed Israele lo

LEGGI TUTTO
Brusca

Brusca, la libertà
non diventi oblio

6 minuti di letturaGiovanni Brusca è libero. Probabilmente nessuno avrebbe mai immaginato che questo momento potesse arrivare. L’autore dell’omicidio del piccolo Di Matteo, sciolto nell’acido,

LEGGI TUTTO