Si spegne su sto focu la spiranza da Sicilia

borsellino1

Si spegne su sto focu

la spiranza da Sicilia.

 

Orba la vita su sti macerie

ca ammazza la giustizia e

a virità comu u suli chiù putenti

comu u cielu chiù azzurro.

 

Mi nni vai currennu pi stu golfo

insanguinnato.

M’aiu a scurdari a carni to abbrusciata

pi li vermi

pi li figghi

di ‘ndrocchia ca l’Italia

vonnu futtiri.

 

Io ti pensu e ti stringo

lu tu pinseri vola e rimane

su sta città ‘ncantata e disonesta.

 

Ti taliù abbruscicari mentri

vai via pi nun turnari.

 

Curru curru cchiù forti

per gridari all’u munnu interu

ca a to voci mi cunsula

a to forza non è smarrita.

 

Sta terra infame ti congiurò

e i spadde ti votò

ma t’abbrazzo chi me mano

pi ttia ca si l’unico vero italiano.

 

A Paolo  Borsellino  19-07-2012

 

Pietro Maria Sabella All rights reserved

 

 

Nato il 21 Giugno del 1986 a Palermo. Laureato in Giurisprudenza con lode; vive a Roma da alcuni anni dove ha svolto la pratica forense presso l'Avvocatura Generale dello Stato, la SSPL e frequentato un master in Sviluppo Manageriale. Attualmente è cultore della materia in diritto penale e Dottorando di Ricerca presso la LUISS in Diritto e Impresa ( diritto penale dell'economia). Collabora con la rivista scientifica Cassazione Penale. Ha collaborato con la Rai, RadioLuiss, Web Tv Luiss e dillinger.it Nel Luglio del 2010 pubblica una silloge dal titolo "Instabilità (prefazione del D.G. Luiss, Pier Luigi Celli) e partecipa alla manifestazione culturale "Più libri piùliberi", di Roma, edizione 2010 ed alla fiera internazionale del libro di Torino nel 2011. Premiato a Massa e Cava de' Tirreni. Nel Settembre 2013 pubblica alcune sue poesia sulla rivista internazionale Poeti e Poesia, diretta da Elio Pecora. Si interessa di letteratura, filosofia, cinema ed ambiente. Profondamente innamorato della Sicilia e del suo mare.

  • Maricia

    Potente, bellissima!